45° Maratonina dei Laghi, Bellaria (RN)

Una scriteriata condotta di gara. Tutto quello che non si deve fare in una gara. Un viaggio “interiore” di cui ricordo poco e nulla dal 10° km in poi. Pettorale e medaglia sono gli unici elementi che testimoniano la mia presenza alla partenza ed al traguardo. Il risveglio mentale dopo 2 litri di sali e 10 minuti dopo l’arrivo.

 

Accuratamente evitata nel 2016, affrontata con timore nel 2017. Nonostante il mio peggior tempo (fino ad ora) in una mezza maratona (2h11′), sono riuscita a correrla tutta senza fermarmi, stringendo i denti e ignorando la gamba dolorante. La soddisfazione di finire una mezza c’è sempre. Però quando sono arrivata avevano finito le medaglie. Quando me la spediranno?

Facebook Comments

Share