7° Granpremio Città di Misano – 10 km

Il meteo non promette niente di buono, è una settimana che piove e dopo la Mezza di Verona non sono riuscita ad allenarmi mai. Non che mi faccia paura la pioggia, ma pioveva veramente forte e avevo paura di scivolare. Poi, che vuoi che siano 10 km dopo che ne hai fatti 21? Partiamo da casa che non piove, ma scappano dei fiocchi di neve. Oggi ovviamente corro solo io, quindi ho la famiglia al seguito che mi farà il tifo, ma soprattutto mi terrà borsa, giacca e pantaloni, e devo dire che è molto comodo, anche se Samuele preferirebbe correre piuttosto che farmi da caddie. E’ l’infortunio bellezza!! 

Inizio a fare riscaldamento mezz’ora prima dell’orario di partenza, anche perché continuano a cadere pochi fiocchi, ma c’è un ventaccio freddo che te li sputa addosso e fanno quasi male. Il percorso me lo ricordo vagamente, niente salite o discese di rilievo, però mi affascina correre in una pista dove in genere corrono le moto. Si deve fare un giro grande, tutto l’anello del circuito, e due giri piccoli, dove si taglia poco dopo la partenza. Poi, questa è una delle gare che mi sta sul gozzo, perché è proprio qui che il CROC è successo a me, e quindi l’anno scorso l’avevo corsa/camminata con un continuo dolore. Stavolta va molto meglio: anche se è passato un anno e la gamba ancora si fa sentire, il dolore è veramente irrilevante. Claudia fa il tifo e vuole battere il 5 ad ogni giro, mentre Samuele un po’ gelato cerca di fare delle foto. Va molto meglio anche il tempo, anche se speravo di andare un po’ più veloce, ma sarà per l’anno prossimo. Auguriamoci ci sia il sole, non può nevicare per sempre.

Facebook Comments

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *