1° maggio 2018 – 40° Giro Della Torre, San Mauro Pascoli

[Andre] Dopo la Ten Miles non mi sarebbe dispiaciuto un po’ di riposo, ma con Samuele non è possibile schivare le gare, e poi 10 km dopo due giorni che vuoi che siano? Ma più che la distanza, a me faceva più paura il caldo e non avevo voglia di soffrire come la domenica precedente. Alla fine ci iscriviamo e la mattina abbiamo una piacevole sorpresa: è nuvoloso e non è caldo (dire che faceva freddo mi pare troppo). Accompagniamo all’autostrada Matteo e Jessica che tornano a Bergamo dopo averci fatto compagnia durante il ponte, e noi prendiamo la strada per San Mauro Pascoli, per il 40° Giro della Torre. Parcheggiamo senza problemi e arriviamo al ritiro pettorali, non distante dalla Casa del Pascoli. Temperatura gradevole, breve riscaldamento e ci mettiamo alla partenza. E’ un circuito cittadino piuttosto semplice, da percorrere tre volte. Devo avere già detto che non amo i circuiti, ma posso ribadirlo: un po’ mi annoiano. Parto in mezzo a un sacco di persone che più o meno erano presenti anche a Rimini, ovviamente sono tutte di società locali. Con mia grande sorpresa corro i primi due km poco sopra i 5′ e anche il terzo conferma che riesco a tenere quel ritmo. Ad ogni giro passiamo davanti a una band che fa musica niente male, che spazia dal celtic punk a Romagna mia. Continuo a mantenere il mio ritmo anche al secondo giro, e continuo a pensare che prima o poi farò la botta ma non succede. Al termine del terzo giro il cronometro si ferma a 51’30” circa e sono più che soddisfatta: non è il mio PB ma ci sono andata vicino e finalmente la gamba destra comincia a non essere più così rigida. La soddisfazione è coronata dal bel pacco gara: una confezione di squacquerone ciascuno che mi toccherà mangiare alla svelta per non farlo andare a male. Sarà una faticaccia!

[Sam] Una decina di giorni prima della Ten Miles “butto lì” il Giro della Torre a San Mauro Pascoli. Podistica veloce (molto veloce a vedere i tempi delle edizioni precedenti) 10 km su un circuito di 3,4.  La facciamo? E come staremo a due giorni dalla Ten MIles? Dopo tutto 16km, temperatura a parte, non avrebbero dovuto lasciare troppe tossine nei muscoli. Ma anche se fosse stato, non ci saremmo lasciati comunque sfuggire una “corsetta” competitiva vicino a casa per concludere in bellezza il ponte del 1° maggio.

Facebook Comments

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *